Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

News e comunicati stampa

Il Team, la sua vita e i suoi eventi

A Courmayeur si è corsa l'ultima prova degli Internazionali d'Italia XCO 2015, ed è stato un successo organizzativo. Ai piedi del Monte Bianco, attorniati da uno scenario meraviglioso, gli organizzatori hanno allestito un ottimo percorso, che a detta degli atleti, non ha nulla da invidiare a quelli più blasonati.

La giornata per i ragazzi di Merida Italia Team è iniziata alle 10.00 con la gara riservata alla categoria Allievi, nella quale Lorenzo Calloni e Giulia Lazzari hanno preso il via a distanza di pochi minuti. Lorenzo è apparso in crescita rispetto alle gare precedenti, ed ha saputo sfoderare un'ottima condotta di gara sin dai primi istanti, terminando al quinto posto. Giulia è invece apparsa meno brillante, specialmente sulle salite, ma è riuscita a difendersi nei tratti veloci, concludendo in ottava posizione.
Dopo i più giovani è stato il turno di Vanni Frassoni tra gli Juniores, molto bravo a districarsi nel giro di lancio, rimanendo poi con i primi per più di un giro. Nella parte centrale di gara il ragazzo ha pagato un po’ lo sforzo, commettendo qualche errore e non guidando pulito, ritrovando però l’equilibrio nel finale, fino ad agguantare un dodicesimo posto finale più che soddisfacente.
Nel pomeriggio è andata in scena la gara regina, ovvero quella Open, che ha visto impegnati gli Under 23 del Team, eccezion fatta per Alessandro N aspi, impegnato in questo periodo negli esami di maturità. Partenza alle ore 15:00 con holeshot di un atleta sudafricano, subito a terra poi nella prima curva del giro di lancio, con conseguente mischia iniziale nel gruppo, che ha purtroppo condizionato la gara di molti atleti, tra cui quelli di Merida Italia Team.
In generale la gara non è stata molto combattuta, in quanto tutti gli atleti impegnati hanno imposto il loro ritmo, senza regalare al pubblico duelli spettacolari. Gli under 23 di Merida Italia Team hanno gestito al meglio questa situazione, correndo comunque bene nonostante siano attualmente impegnati in un periodo di allenamento intenso, concludendo con i seguenti risultati: Gioele Bertolini 12° (2° UN23), Stefano Valdrighi 14° (4° UN23), Mattia
Setti 16° (5° UN23). Ritiro per Lorenzo Samparisi.
Gioele Bertolini ha conquistato la classifica finale Under 23 degli Internazionali d’Italia, prevalendo sull’alfiere del Team Bianchi Jan Vastl, grazie alla costanza nelle sue prestazioni. Terzo posto per Stefano Valdrighi e quarto per Mattia Setti, grazie anche al punteggio doppio assegnato proprio dall’ultima prova del circuito.